Tosella

Formaggio fresco a pasta molle da consumare
freschissimo generalmente cotto.

Assente Pasta morbida Fresco

Contattaci

Un prodotto tra i più tipici delle zone montane .

La nascita della Tosella è sicuramente legata al periodo dell’alpeggio. Durante il periodo estivo le mucche venivano portate in alpeggio e lì i malgari trattenevano una piccola parte di cagliata dalla produzione dei formaggi per il loro consumo quotidiano. Questa cagliata veniva consumata quindi freschissima cotta a fette sulla griglia o velocemente scottata in padella e veniva salata sul momento in base ai gusti personali. E’ un prodotto tra i più tipici delle zone montane venete e trentine, nella zona del Bellunese è comunemente conosciuta come Schiz.

La ricetta classica della tosella prevede che la fetta di formaggio sia velocemente cotta in padella, magari con una noce di burro, fino a quando si sarà formata una lieve crosticina bruna all’esterno e l’interno sarà morbido e caldo. Fondamentale è aggiungere un pizzico di sale per valorizzare la dolcezza e la freschezza del formaggio. L’abbinamento classico è con i funghi e la polenta ma, visto il gusto dolce e fresco, ben si presta anche ad altri abbinamenti meno tipicamente montani.

Ingredienti: Latte vaccino, sale, caglio.

Allergeni alimentari: Latte.

Aspetto: Pasta di colore bianco latte, morbida, compatta al taglio, occhiatura rara ed irregolare. La crosta è assente e la consistenza è tipicamente elastica.

Sapore/Odore: Sapore dolce e delicato.

Maturazione: Formaggio da consumare freschissimo.

Caratteristiche fisiche: Forma a parallelepipedo disponibile in varie pezzature, viene comunemente presentata a fette sui 100 gr. Confezione da due fette in ATM.

Hai bisogno di altre informazioni?

Scrivici e ti risponderemo al più presto

Richiesta informazioni

Sei un operatore del settore?

Lascia i tuoi recapiti, ti contatteremo noi

Contattaci